C.I.S.E. - Centro per l'Innovazione e lo Sviluppo Economico

C.I.S.E. - Centro per l'Innovazione e lo Sviluppo Economico
Azienda speciale della Camera di Commercio della Romagna - Forlì-Cesena e Rimini

C.so della Repubblica, 5 - 47121 Forlì
T. 0543.38211
F. 0543.38219
www.ciseonweb.it
info@ciseonweb.it

Seminari

Il Piano Industriale per la crescita all’estero

Pubblicato il: 13/06/2017

Organizzato da:


Programma Downloads



Data: 13/07/2017

Luogo: Camera di Commercio della Romagna - Forlì-Cesena e Rimini, sede di Rimini - Via Sigismondo, 28 - Rimini

Descrizione:

E' ormai assodato che la crescita di un'impresa può verificarsi solo se e nella misura in cui l'impresa sia capace di crescere nei mercati esteri.

 Il piano industriale rappresenta lo strumento indispensabile e strategico per progettare e realizzare la crescita dell'impresa nei mercati internazionali.

 La crescita nei mercati esteri rappresenta altresì la strategia più efficace per creare valore agli azionisti nell'ambito di una visione di medio lungo periodo.

 Il piano industriale deve identificare le scelte operative da realizzare per l'ingresso in nuovi mercati ovvero per l'ampliamento delle proprie vendite nei mercati esistenti, identificando le azioni da intraprendere con le relative tempistiche, fra cui l'introduzione di nuovi prodotti o servizi, l'utilizzo di nuovi canali distributivi, l'ampliamento del portafoglio clienti ecc..

 Il piano industriale deve, inoltre, contenere un'accurata verifica e/o un accurato approntamento delle risorse finanziarie, come pure delle risorse umane e tecnologiche, necessarie per realizzare la strategia di penetrazione pianificata sui mercati internazionali.



Il seminario è organizzato in collaborazione con lo Studio Bacciardi & Partners

 

RELATORI

  • Avv. Enzo Bacciardi, senior partner dello Studio Legale Bacciardi and Partners, specializzato in diritto del commercio internazionale;
  • Avv. Lorenzo Bacciardi, LL.M., partner dello Studio Legale Bacciardi and Partners, specializzato in diritto societario internazionale, fiscalità internazionale e operazioni straordinarie di impresa;
  • Dott. Alberto Bracalenti, membro dello Studio Legale Bacciardi and Partners, preposto al Dipartimento di Finanza Straordinaria e Operazioni Straordinarie di Impresa.

Programma

13/07/2017

1.   Il piano industriale: i requisiti e i contenuti del piano industriale
2.   Ricognizione del settore economico in cui opera l’azienda con indicazione delle relative caratteristiche e peculiarità
3.   Analisi del mercato di sbocco con evidenza dei trend storici e dei trend prospettici, delle dimensioni dei mercati target, della tipologia di clienti  esistenti nei vari mercati, dei modelli distributivi esistenti e dei maggiori players ecc..
4.    Descrizione dei prodotti e servizi della società; verifica dei punti distintivi rispetto a quelli dei concorrenti; identificazione delle caratteristiche di successo in riferimento al mercato di sbocco
5.    Evoluzione delle strategie aziendali in funzione del contesto competitivo e nell’ottica  della crescita nei mercati di sbocco.
6.    Performance realizzate/da realizzare da parte di ogni Business Unit
7.    L’action plan:
7.1. Le azioni da intraprendere per la realizzazione delle linee strategiche identificate nel piano industriale
7.2. Impatto organizzativo delle singole azioni
7.3. Azioni che comportano cambiamenti sul target di clientela
7.4. Individuazione dei manager responsabili delle single azioni
7.5. Condizioni e vincoli alla realizzazione delle azioni
7.6. Interventi sulla gamma prodotti / servizi
7.7. Impatto economico  e finanziario
7.8. Investimenti necessari
8.    Il business plan: le assumptions di base
8.1. Proiezione dei ricavi nei 5 anni futuri
8.2. Sviluppo dei costi
8.3. Evoluzione del capitale investito
8.4. Sviluppo della struttura finanziaria previsionale per il periodo di 5 anni
9.    Coerenza del business plan con le strategie definite nel piano industriale e le azioni identificate nell’action plan, con riferimento a:
9.1. Business Units
9.2. Canali distributivi
9.3. Aree geografiche
9.4. Tipologie di clienti
9.5. Gamma prodotti/servizi
9.6. Singolo brand

Per maggiori informazioni scaricare il programma allegato.

 


Per Informazioni

Silvia Bartali
E-Mail: esterorn@romagna.camcom.it
Tel: 0541/363733


Download